RAV (Rapporto di Autovalutazione)

Si tratta di un documento analitico attraverso cui la scuola esamina e valuta il proprio funzionamento interno, la qualità dell'offerta formativa e i risultati.

Descrizione

Il RAV serve come base per l’elaborazione del Piano di Miglioramento (PDM) e comprende vari aspetti:

  1. Dati di Contesto: Fornisce informazioni sulla scuola, come il numero di studenti, la composizione del corpo docente, le risorse disponibili e le caratteristiche socio-economiche dell’area di riferimento.
  2. Esiti Scolastici: Analizza i risultati degli studenti in termini di successo scolastico, valutazioni, esiti degli esami di stato e altri indicatori di rendimento.
  3. Processi Insegnativo-Learning: Valuta l’efficacia delle metodologie didattiche, l’uso delle tecnologie educative, l’approccio all’insegnamento e l’apprendimento, nonché il coinvolgimento e la motivazione degli studenti.
  4. Inclusione e Differenziazione Didattica: Esamina come la scuola affronta le esigenze educative individuali, inclusi gli studenti con bisogni speciali o difficoltà di apprendimento, e come promuove l’inclusione.
  5. Orientamento Formativo e Professionale: Analizza le iniziative di orientamento per aiutare gli studenti a fare scelte consapevoli sul loro percorso educativo e professionale.
  6. Relazioni con il Territorio e le Famiglie: Considera il livello di coinvolgimento e collaborazione con le famiglie e la comunità locale, nonché con altre istituzioni educative e aziende.
  7. Organizzazione e Gestione della Scuola: Valuta l’efficienza della gestione scolastica, inclusa l’organizzazione delle risorse, la comunicazione interna e la gestione del personale.
  8. Formazione e Sviluppo Professionale del Personale: Considera le opportunità di formazione e aggiornamento professionale offerte ai docenti e al personale scolastico.
  9. Sicurezza e Benessere nella Scuola: Tratta delle politiche e delle misure adottate per garantire un ambiente scolastico sicuro e sano.

Il RAV si conclude con un’analisi dei punti di forza e delle aree di miglioramento. Questo processo di autovalutazione aiuta la scuola a identificare le priorità per il Piano di Miglioramento, contribuendo a migliorare continuamente la qualità dell’istruzione e l’efficacia dell’organizzazione scolastica.